Pieni Poteri

«Chiedo agli italiani, se ne hanno la voglia, di darmi pieni poteri per fare quello che abbiamo promesso di fare fino in fondo, senza rallentamenti e senza palle al piede», urla il nostro attuale Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, l’8 agosto 2019 da Pescara

«Chiediamo i pieni poteri perché vogliamo assumere le piene responsabilità. Senza i pieni poteri voi sapete benissimo che non si farebbe una lira – dico una lira – di economia», tuonava Benito Mussolini a Roma il 16 novembre 1922.

La prima legge che diede al Fascismo modo di cambiare le istituzioni del Regno fu quella detta “dei pieni poteri”.

Così si intitolava: «Delegazione di pieni poteri al Governo del Re per il riordinamento del sistema tributario e della pubblica amministrazione. (022U1601) (GU n.293 del 15-12-1922 )».

Da quel momento il Fascismo ha iniziato la sua opera di smantellamento dello Stato.

Stesse parole, stesso intento.

Stiamo attenti, navighiamo in acque pericolose. I segnali per riconoscere il Fascismo sono sempre più evidenti. Umberto Eco ci aveva avvisato nel 1995. Per saperne di più leggi l’articolo 14 Segnali Per Riconoscere Il Fascismo.

La nostra Democrazia è sempre più in pericolo. Si approva una legge disumana e contro la libertà di manifestazione, la legge sulla sicurezza. Ne avevo già scritto nell’articolo La Nostra Democrazia È Ancora In Sicurezza?

Bisogna essere sempre più vigili. Il clima si inasprice creando spaccature nel Paese, terreno fertile per una possibile guerra civile.

Qualcuno aveva ancora dubbi sulla natura politica di Salvini?

Lascia un commento